DA VEDERE

ALCUNI CONSIGLI PER VIVERE E CONOSCERE L’ AREA DEL TIGULLIO
Rapallo e dintorni

Rapallo è sicuramante una cittadina con una posizione strategica per chi vuole visitare la costa del Tigullio e inoltrarsi fino alle Cinque Terre.

Casa Florinda si trova in zona funivia e noi consigliamo vivamenete ai nosri ospiti l’escursione in funivia fino al Santuario di Montallegro  dal quale è possibile godere di un panorama mozzafiato  in un ‘oasi di pace.

Da Montallegro partono tutti i sentieri per chi ama camminare si possono raggiungere le cittadine limirofe dai monti cosa molto amata e praticata in primavera.

Il trekking è sicuramante  una delle attività ideali oer questa parte di Liguria che offre infatti promontori da scoprire apicco sul mare.

A pochi km da Rapallo potrete raggiungere  Portofino sempre camminando e visitando l parco naturale di Portofino un area protetta dai quali raggiungere spiagge e baie incantevoli come il borgo di San Fruttuoso .

Quest’ultimo è una perla  raggiungible solo via mare attraverso l’ efficente servizio di battelli in partenza da Rapallo,  Santa Margherita e Portofino. Il servizio dei battelli offre anche escursioni per le Cinque Terre.

MADONNA DI MONTALLEGRO

A pochi passi da Casa Florinda troverete l’unica funivia della Liguria. In 7 minuti raggiungerete Montallegro frazione di Rapallo da dove potrete godere  di  un panorama mozzafiato. Troverete il famoso santuario Di Montallegro con l’icona della Madonna di Montallegro simbolo e patrona della cittadina e per la quale i primi 3 giorni di Luglio si organizza la festa con fuochi d’artificio. Dal santuario si diramano diversi sentieri e camminate nel bosco. Li  troverete un oasi di pace a pochi minuti dal mare.

MONASTERO E ABBAZIA DI VALLE CHRISTI

Situati tra le colline che abbracciano Rapallo, nella frazione di San Massimo, a meno di tre chilometri dal lungomare, i ruderi del Monastero e dell'Abbazia di Valle Christi costituiscono uno degli scenari più pittoreschi della città. Il campanile cuspidato, con archetti e trifore nella cella campanaria, si staglia, ancora intatto, sul campanile valle christi archi gotici delle volte crollate e sull'abside e il transetto, unici elementi ancora in piedi. Le rovine emergono in una piccola valle verdeggiante, in un ambiente ricco di grande suggestione, avvolte in un'atmosfera sospesa nel tempo, che riporta alla mente la solitudine ed i misteri degli ordini di clausura medioevali e sono ben visibili dall'adiacente Campo Golf.
Il monastero venne fondato nel 1204 sulla proprietà donata all'arcivescovo da Tibe e Altilia De Mari.  L'abbazia, costruita in stile gotico francese e composta di un'unica navata, appartenne prima alle monache Cistercensi e quindi alle Clarisse di Sant’Agostino.
Nel 1568, con bolla papale di Pio V, il monastero fu sconsacrato e, una volta abbandonato dalle religiose, venne utilizzato ad uso abitativo e agricolo. L'area dell'antico monastero è oggi il suggestivo scenario notturno per spettacoli teatrali e musicali di gran pregio che si tengono ogni estate all'interno di un cartellone di eventi organizzato dall'Associazione Culturale Valle Christi, costituitasi allo scopo di valorizzare questo monume

BIBLIOTECA INTERNAZIONALE

La Biblioteca Internazionale "Città di Rapallo" ha sede a Villa Tigullio, edificio risalente alla metà del XVII secolo appartenuto alla famiglia Spinola e posto in un contesto di particolare pregio ambientale. Fu fondata nel 1957 da un gruppo di persone di diversa nazionalità e acquisita dal Comune di Rapallo nel 1988. La Biblioteca Internazionale aderisce al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN); alla data del 30 novembre 2011 annovera oltre 49.000 volumi divisi nella sezione italiana, inglese, francese, tedesca e spagnola, continuamente aggiornate.

VILLA DURAZZO

Villa Durazzo a Santa Margherita La villa, tipica costruzione alessiana a pianta quadrata, venne edificata nel 1678 come residenza estiva della famiglia Durazzo, e nel 1821 ceduta ai principi Centurione. Nel XIX secolo la dimora subì varie modifiche ed il grande giardino venne ingentilito con fontane e marmi di gusto neoclassico. Nel 1892, in occasione delle Celebrazioni Colombiane, la villa fu temporaneamente trasformata in Grand Hotel, ospitando personalità dell’aristocrazia internazionale, quali il principe di Wied e la regina Margherita di Savoia. Nel 1919 la proprietà fu acquisita da Alfredo Chierichetti, a cui si deve la definitiva sistemazione del parco, arricchito da piante esotiche, sentieri acciottolati, statue e fioriere. I suoi eredi rivendettero infine il complesso al Comune di Santa Margherita, nel 1973. Gli “Appartamenti del Piano Nobile” sono aperti al pubblico e possono essere visitati durante tutto l’anno. Le sale arredate con mobili d’epoca, contengono anche una preziosa quadreria di scuola genovese dei secoli XVII e XVVIII con opere di Domenico Piola, Giovanni Andrea De Ferrari, Luciano Borzone, Giovanni Enrico Vaymer, Cornelis de Wael, Giovanni Battista Paggi.

MUSEO DEL MERLETTO

Il Museo del Merletto trae origine da una donazione pervenuta al Comune di Rapallo negli anni Settanta del Novecento dal Lions Club Rapallo a seguito della chiusura della celebre Manifattura Zennaro che, per oltre mezzo secolo, ha prodotto merletti di una qualità tale da superare subito i confini liguri per approdare ai mercati nazionali e internazionali. Il museo è l’unico in tutta la Liguria dedicato principalmente al merletto a fuselli, o pizzo al tombolo, prodotto fin dal XVI secolo in vari centri della Riviera e lavorato ancora oggi.

SELF GUIDED TOURS

Nel Parco regionale di Portofino, a seconda degli interessi, sono possibili numerosi Self Guided Tours. È una formula innovativa per la scoperta del territorio delle aree protette liguri che mette il viaggiatore nella condizione di poter conoscere autonomamente i luoghi, ma fornendo tutte le informazioni utili del caso (dalle strutture ricettive alle mappe e cartine) sempre in contatto con un referente locale per informazioni ‘last minute’ o consigli curiosi.

SAN FRUTTUOSO DI CAMOGLI

L’abbazia, raggiungibile soltanto via mare (da Rapallo con battello circa 30 minuti) o a piedi, è preziosa e magica protagonista della baia omonima. Lo splendido complesso monumentale, documentato dal X secolo, ebbe varie fasi costruttive descritte nel museo. La spiaggia e e lo splendido mare limpido sono meta quasi obbligati per chi visita il Tigullio.

 

9.0/10.0


4.5/5.0


9.3/10.0